I ricercatori dell'Università di Tokyo hanno sviluppato una nuova "pelle artificiale", ultra-sottile e ultra-flessibile, che permette di visualizzare numeri e lettere per essere direttamente applicata sulla pelle umana. La eskin è infatti sottile solo 3 μm, cioè un ordine di grandezza inferiore a quello di uno strato di pelle umana.

I ricercatori hanno realizzato questo prodotto creando un film protettivo molto sottile (composto da Silicon Oxynitrite e Parylene) che permette l'utilizzo della "pelle" per diversi giorni. Questo strato protettivo è stato unito con elettrodi ITO (indium tin oxide) che permettono l'utilizzo della "pelle" come fosse un display.

Utilizzando lo strato protettivo e gli elettrodi ITO, il gruppo di ricerca ha creato dunque diodi a emissione di luce su base polimerica (PLEDs) e un fotodetettore organico (OPDs). Questi sono abbastanza sottili da essere applicati sulla pelle e flessibili tanto da accompagnare i movimenti del corpo umano.

(foto: Someya Laboratory)

 

Uno degli aspetti più interessanti è la possibilità di mostrare i livelli di ossigeno nel sangue e il battito cardiaco. Questa tecnologia apre la strada a nuove applicazioni ed in futuro ad un nuovo modo di "indossare" le tecnologie. Dice lo stesso responsabile del progetto Takao Someya "Come sarebbe il mondo se avessimo schermi per aderire ai nostri corpi e mostrare le nostre emozioni, i nostri livelli di stress o disagio? Oltre a non dover portare con noi un device sempre, questi dispositivi potrebbero aumentare il modo in cui interagiamo con chi ci sta intorno e aggiungere tutta una nuova dimensione al modo in cui comunichiamo".

Kyocera, la nota azienda giapponese, sta ultimando lo sviluppo di uno smartphone in grado di ricaricarsi autonomamente grazie al sole. Lo smartphone è infatti equipaggiato con un pannello solare Wysips Crystal.
Uno degli aspetti più interessanti è che sono sufficienti 3 minuti di ricarica per garantire 1 minuto di conversazione.

Uno dei problemi principali nel sostenere gli esami a distanza è l'impossibilità di riconoscere l'identità del candidato. Un nuovo progetto finanziato dalla Comunità europea nell'ambito del programma Horizon 2020, ha l'obiettivo di risolverlo.

Il progetto si chiama TESLA e sta per Adaptive Trust-based e-assessment System for Learning. E' basato sul riconoscimento facciale e della voce, incrociandolo con il modello di tastiera utilizzato.

Un interessante servizio da parte di Google.

Google Shopping Insights è un nuovo strumento lanciato il 20 Ottobre da Google che permette di visualizzare le tendenze di acquisto dall'Aprile 2014 ad oggi.

Per ora si tratta di una versione beta, che fornisce i dati di circa 5.000 prodotti e solo sul territorio americano.

L'obiettivo è però molto interessante: aiutare i proprietari di negozi online ad aumentare le vendite e a diminuire i costi di magazzino.

Samsung lancia la sfida agli altri due big del settore,Google e Apple, sul fronte dei sistemi di pagamento tramite smartphone.

Il mercato potenziale è di 67 miliardi annui ed infatti i colossi dell'informatica stanno accellerando i tempi per contendersi un mercato che si annuncia davvero florido nei prossimi anni. L'asso nella manica di Samsung è che il sistema funzionerà anche con i normali lettori di carte di credito.

ŌURA è un nuovo ed interessante progetto, proveniente dalla Finlandia, che si inserisce nell'affollato mercato dei wearable devices. Con una differenza. E' un anello nato specificamente ed esclusivamente per monitorare il sonno e migliorare le proprie attività giornaliere. Il motto recita esplicitamente "Improve sleep. Perform better".

Mastercard sta terminando i test per implementare una nuovo modalitĂ  di pagamento. SfrutterĂ  infatti una tecnologia utilizzata in diversi ambiti ormai da anni, come quella del riconoscimento dell'identitĂ  di una persona attraverso il suo volto o una impronta digitale.

Scaricando la app dedicata sarĂ  infatti possibile utilizzare come pin Mastercard, la propria impronta digitale oppure il proprio volto. Sbloccando in questo modo il pagamento per gli acquisti online con un seplice "selfie".

Un interessante video della BBC fa il punto sui videogiochi immersivi

Facebook si candida come il nuovo player da battere nel campo dell'editoria digitale

Il mondo del giornalismo cartaceo fa registrare una nuova sconfitta. Forse non è il colpo mortale ma poco ci manca. Scopriremo se Facebook ha fatto centro in termini economici e di contenuto solo tra qualche mese, ma il valore di questa resa è molto più che simbolico. 

Il MIT ha realizzato un nuovo e interessante prototipo che va ad inserirsi tra il settore dei wearable devices, sempre piĂą presenti sul mercato e con grandi potenzialitĂ  di crescita nei prossimi anni. Si chiama NailO.

Si tratta di un tappetino tattile miniaturizzato tramite il quale è possibile comandare a distanza diversi dispositivi. Ad esempio è possibile rispondere al telefono o inviare sms.

Page 1 of 4

Social

Wondertech

Wondertech is a microenterprise founded in 2009. Wondertech strengths rare mash-up programming, innovative HCI with smartphone, mock-up based design, adaptivity algorithms, serious games.

Contact

Wondertech S.r.l.

P.iva 01870520994

Via Nizza 3/2 - 16145 Genoa (Ge) - Italy

Tel. +39 010 3013173